Itinerari

Itinerari

L’agriturismo Monticelli è situato al centro della Sicilia in una zona strategica per raggiungere le maggiori città dell’Isola. Agli amanti della cultura e non solo la nostra regione offre un mix unico di storia ultra millenaria, tradizioni enogastronomiche e scorci paesaggistici imperdibili.

Il nostro agriturismo in Sicilia, a Mussomeli, sorge in un territorio antichissimo prevalentemente agricolo che precede l’epoca della Magna Grecia, caratterizzato dalla fertilità e da una posizione strategica durante le guerre. Nelle vicinanze la principale attrazione turistica è certamente il famoso Castello di Mussomeli. Questo rocca fu fatta edificare da Manfredi III dei Chiaromonte tra il XIV e il XV secolo in stile gotico – normanno. Da vedere all’interno la “sala dei Baroni”.


Altri interessanti luoghi da visitare sono: 
 

  • la chiesa rinascimentale di San Francesco
  • il settecentesco Palazzo del barone
  • la medievale chiesa di San Ludovico, in seguito rimaneggiata
  • il collegio di Maria
  • il palazzo Trabia del ‘600
  • la chiesa dei Monti
  • la chiesa di San Domenico, che custodisce uno dei crocifissi più importanti del nostro territorio.


 

Si presume che il territorio di Mussomeli sia stato abitato fin dall'epoca preellenica (prima del 1500 a.C.) dai Sicani e dai Siculi, attratti dalla sicurezza offerta dalla conformazione del territorio e dalla fertilità della terra. Ciò è testimoniato da numerose zone archeologiche nelle vicinanze del paese. Qualche migliaio di anni dopo, i Romani scelsero queste terre anche perché svolgeva durante le guerre un ruolo di raccordo tra il centro Sicilia e le coste. Nel 1370 Manfredi di Chiaramonte inaugurò il Castello Manfredonico Chiramontano di stile gotico-normanno, costruito su una precedente fortezza araba, che si innalza su una rupe fino a 778 metri: "Il nido D'Aquila.

 

Fiore all'occhiello della città è lo splendido Castello Manfredonico Chiaromontano, simbolo del potere dei baroni feudali e grandiosa opera architettonica che ci è pervenuta conservata molto bene. Fatto edificare nel 1364 da Manfredi II Chiaramonte, il maniero sorge su uno sperone di roccia calcarea di circa 80 metri di altezza alla periferia di Mussomeli ed è un chiaro esempio di arte gotica per i tipici archi ogivali e le bifore che lo caratterizzano. Ha un aspetto massiccio per la buona qualità della malta utilizzata e della pietra ricavata dalla stessa roccia, l'uso abbondante di piedritti (elemento architettonico verticale portante) negli archi e nelle cantonate che lo hanno fatto resistere alle intemperie di ben sei secoli.